Diritto delle successioni

La morte di una persona comporta numerosi effetti giuridici e tra questi vi è il trasferimento agli eredi dell’intero patrimonio del defunto. Trasferimento che può essere regolato da testamento o, in mancanza, direttamente dalla legge.

Proprio per questa ragione, gli interessi che vengono in considerazione rispetto alla vicenda successoria sono numerosi e diversi.

Vi è in primo luogo l’interesse dell’ereditando (il soggetto i cui beni sono trasmessi in eredità), il quale può essere preoccupato della sorte, dopo la morte, dei suoi beni in funzione della rete di legami affettivi in cui ogni persona si colloca.

C’è poi da tenere presente l’interesse dei familiari dell’ereditando, ossia le persone a lui affettivamente più vicine e che, a volte, da lui dipendevano economicamente.

Alla sorte del patrimonio ereditario posso essere interessati anche i creditori dell’ereditando (banche, fornitori, professionisti, fisco, ecc.), per i quali possono costituire rischi di indubbio rilievo la dispersione o la insufficienza dell’asse ereditario a soddisfare integralmente tutti i crediti.

Il nostro compito, da oltre un ventennio, è quello di cercare di garantire la miglior tutela possibile di questi interessi, e continuiamo a farlo offrendo assistenza, tra l’altro, relativamente a:

  • Redazione di testamenti e legati;
  • Preparazione e collazione dei documenti relativi alla successione, quali: certificato di morte; dichiarazione sostitutiva atto di notorietà attestante la situazione di famiglia originaria del de cuius; certificati o visure catastali; documentazioni riguardanti eventuali variazioni dei fabbricati (condono – ampliamento – planimetrie – frazionamenti), certificazioni bancarie;
  • Impugnazioni di testamenti;
  • Impugnazioni di donazioni;
  • Controversie circa l’asse ereditario, diritti reali immobiliari, legati, usufrutti;
  • Assistenza per rinuncia all’eredità;
  • Assistenza per accettazione dell’eredità con beneficio di inventario;
  • Scioglimento della comunione ereditaria;
  • Ricorso per l’autorizzazione ad incassare la liquidazione (TFR) in caso di cessazione di rapporto di lavoro a causa del decesso del genitore a favore del minore;
  • Ricorso per l’autorizzazione ad incassare polizza assicurativa a favore del minore e a prelevare somme intestate al minore;
  • Ricorso per l’autorizzazione ad accettare una donazione fatta al minore;
  • Azione per la separazione dei beni del defunto da quelli dell’erede ai sensi dell’ art. 512 c.c.;
  • Azione per la fissazione di un termine per l’accettazione (a tutela del de cuius) ai sensi dell’art. 481 c.c.;